Grande Orchestra Avion Travel è un sogno, una sfida, una presunzione.

Dobbiamo umilmente ridimensionare la nostra presenza facendo largo, nelle nostre maglie, a giovani orchestrali che sapranno andare all’attacco, saremo come le ali sulle fasce che tirano via i difensori avversari per fare spazio ai propri mediani. Modificare il suono tornando alla scrittura pensata in origine, conservare l’espressione, fare riferimento ad una nobile tradizione che va trasmessa e tradita.
Grande è il desiderio finalmente di essere piccola moltitudine sul palco, per predicare il noi dopo tanta solitudine, e se il pubblico sarà come speriamo il nostro specchio, i nostri neuroni si accenderanno e ci imiteremo, anzi ci copieremo come insegnavano i grandi maestri.

AVION TRAVEL

La prima formazione del gruppo di Caserta risale al 1980. Dopo un esordio decisamente rock e un passaggio attraverso il pop nella seconda meta degli anni ottanta, il gruppo vince la sezione rock del Festival di Sanremo 1987. Esce nel 1992 l’album “Bellosguardo”, un disco che per la sua specificità e per la sua concentrata bellezza, rappresenta di fatto il manifesto musicale della Piccola Orchestra e segna l’inizio dell’attuale avventura musicale dei sei musicisti che il gruppo condivide con nuovi compagni di viaggio quali Lilli Greco, (già collaboratore artistico di Paolo Conte, Francesco De Gregori, Antonello Venditti e Gianni Morandi).

Nel 1993 arriva, a seguito dell’incontro con Caterina Caselli, l’album “Oppla”, un tassello decisivo nel raffinato mosaico musicale degli Avion Travel, che coglie un grande consenso di critica.

Nell’ottobre del 1995 pubblicano |’album “Finalmente Fiori” che si rivela la naturale conclusione di un trittico musicale (insieme a “Bellosguardo” e “Opplà”). L’album consacra una realtà artistica della Piccola Orchestra e viene definito dalla critica: “59 minuti di magia sonora”. L’esigenza di muoversi creativamente li porta alla scoperta di nuovi territori espressivi: nasce così “La guerra vista dalla luna”, operina musicale in un atto nella quale viene coinvolto Fabrizio Bentivoglio. Che si mostrerà un magnifico compagno di lavoro e di viaggio. “La guerra vista dalla luna” viene rappresentata nel 1996 e viene portata negli anni successivi, con grande successo, in tutti i principali teatri italiani.

Nell’estate ’97, gli Avion Travel sono in tour in Italia e all’estero, soprattutto in Francia, Portogallo, Lussemburgo, Germania. Questa fitta attività concertistica (pit: di 200 concerti in due anni) dà infine origine al loro attesissimo primo album ‘live’: “Vivo di canzoni”.

Al Festival di Sanremo del 1998 la Piccola Orchestra presenta nella sezione “Big” la canzone “Dormi e sogna”, brano che ha fatto guadagnare agli Avion Travel il prestigioso Premio della Critica e della Giuria di Qualité (presieduta dal compositore inglese Michael Nyman) come migliore musica e migliore arrangiamento.

Nel gennaio del 1999 viene pubblicato l’album “Cirano” firmato dal produttore Arto Lindsay, genio brasiliano-newyorkese con all’attivo collaborazioni con David Byrne, Ryuichi Sakamoto, Caetano Veloso e Marisa Monte.

Gli Avion Travel si presentano nel 2000 alla 50a edizione del “Festival di Sanremo” e vincono la manifestazione con il brano “Sentimento” aggiudicandosi anche il “Premio Speciale della Critica e della Giuria di Qualità” per le categorie “Migliore Musica” e “Migliore Arrangiamento”.

Nel dicembre 2000 pubblicano I’album “Storie d’amore”: un omaggio alla canzone italiana e più in generale alla musica evergreen degli anni Sessanta.

Presentato a Parigi con uno showcase, esce in Francia nel giugno del 2001, “Selezione 1990-2000” un album che ripercorre gli ultimi dieci anni di carriera artistica degli Avion Travel.

Sempre nello stesso anno realizzano le musiche per “La Notte di San Donnino”, uno spettacolo sulla vita di Giuseppe Verdi bambino, prodotto dal Teatro Gioco Vita di Piacenza.

Il 4 aprile 2003 esce il nuovo atteso album della Piccola Orchestra Avion Travel che si intitola “Poco mossi gli altri bacini”, frutto della collaborazione della band con il produttore Pasquale Minieri (che ha firmato negli ultimi anni lavori con diversi artisti, tra cui Lucio Battisti, Claudio Baglioni e Vinicio Capossela).

Nella primavera del 2005 il gruppo vola oltreoceano per esibirsi al Southwest Festival di Austin, Texas, così come in alcuni rinomati club, tra cui il Joe’s Pub di New York.

Il bisogno di esplorare nuovi orizzonti musicali spinge il gruppo verso progetti molto diversi fra loro: Peppe Servillo si dedica al tour Aires Tango; Ferruccio Spinetti inizia il proprio progetto sperimentale con Petra Magoni; Fausto Mesolella parte in tour al chitarrista Michele Ascolese per il progetto Chitarre Vagabonde; Mario Tronco e Peppe D’Argenzio si uniscono all’Orchestra di Piazza Vittorio.

Il 26 gennaio 2007 esce I’album “Danson Metropoli – Canzoni di Paolo Conte” registrato sotto la direzione artistica dello stesso Paolo Conte. L’album, disco d’oro nello stesso anno, include undici fra i maggiori successi del Maestro artigiano e segna il debutto della nuova formazione degli Avion Travel, che da piccola orchestra si trasforma in quartetto: Peppe Servillo alla voce, Fausto Mesolella alla chitarra, Mimi Ciaramella alla batteria e Vittorio Remino al basso.

Nel maggio 2009 al Teatro degli Arcimboldi gli Avion Travel si esibiscono in un concerto straordinario per l’Amico Magico, come Federico Fellini amava definire Nino Rota. A questo grande evento segue, il 16 ottobre 2009 la pubblicazione di “Nino Rota, l‘Amico Magico”, prodotto da Fausto Mesolella che vincerà nel 2010 il premio Tenco come migliori interpreti.

A quasi 10 anni dall’ultimo tour insieme, si riunisce nel mese di giugno 2014 la formazione storica casertana (Peppe Servillo, Fausto Mesolella, Mario Tronco, Mimi Ciaramella, Ferruccio Spinetti, Peppe D’Argenzio) che li ha fatti conoscere ed amare dal grande pubblico.

Il 30 marzo 2017 scompare prematuramente Fausto Mesolella. I suoi compagni ed amici di sempre decidono di proseguire. “Onorare la memoria di Fausto – raccontano gli Avion Travel – significa per noi restituire immagine che di sé egli dava come artista nelle sue canzoni. Da qui la necessita di frequentare il nostro comune repertorio e fondarne uno nuovo lì dove con lui ci siamo interrotti.”

Dopo 18 anni, il 9 febbraio 2018 tornano sul palco dell’Ariston ospiti di Enzo Avitabile, in gara al Festival di Sanremo con il brano “II coraggio di ogni giorno”.

A distanza di 15 anni dall’ultima pubblicazione discografica di inediti, nel mese di maggio 2018 gli Avion Travel tornano con un nuovo album dal titolo “Privé”.

Nel mese di giugno 2018 parte il nuovo tour “Avion Travel Prive Tour” che proseguira anche nel 2019 vedendoli presenti nelle principali città Italiane. Festeggiano nel 2020, pur fra owvie difficolta a causa della pandemia, i quarant’anni di attivita. Esce nella primavera del 2021 il singolo inedito “Il Fiume”. Parte lo stesso anno |’Oppla Tour che prende nome dal loro disco cardine che proprio lo stesso anno viene ripubblicato in vinile dalla Sugar in edizione limitata di 1.000 copie.

Line-up
Peppe Servillo – voce
Peppe D’Argenzio – sax
Duilio Galioto – piano e tastiere
Ferruccio Spinetti – contrabbasso
Mimì Ciaramella – batteria
dirige la Medit Orchestra Angelo Valori

ANGELO VALORI

Angelo Valori, compositore, direttore d’orchestra, produttore, insegnante apprezzatoalivello internazionale, é direttore stabile di Medit Orchestra e Medit Voices, con cui ha tenuto concerti nei principali Festival e Teatri italiani con Dee Dee Bridgewater, Manhattan Transfer, Malika Ayane, Avion Travel, Fabrizio Bosso, Karima, Serena Brancale, Ada Montellanico, Maria Pia De Vito, Rita Marcotulli, Morgan, Sergio Cammariere.

Ha composto le musiche per lo spettacolo di danza “Cleopatra” rappresentato nell’ambito della stagione 2008 del Teatro dell’Opera di Roma. Le sue composizioni sono registrate su diversi CD, tra i quali Notturno Mediterraneo (Egea Records, con Gil Goldstein e Gabriele Mirabassi), Dove volano gli angeli (Wide Sound, con Bob Mintzer e Fabrizio Bosso) e Il Catfé Dalle Americhe (Wide Sound, con Javier Girotto). Ha eseguito con John Patitucci, in prima mondiale, le sue “Variazioni” per Basso Elettrico ed Orchestra d’archi.

Nel dicembre 2022 ha diretto il Concerto di Natale della Camera dei Deputati, con ospite Mogol, trasmesso da RAI 1. Nell’aprile 2023 ha diretto l’orchestra nella trasmissione televisiva StraMorgan, andata in onda su RAI 2 dove ha avuto modo di collaborare con Morgan, Pino Strabioli, Vinicio Capossela, Giovanni Caccamo, Chiara Galiazzo, Simone Avincola, Dolcenera e Tony Hadley.

Ha studiato pianoforte con Marco Fumoesi é diplomato in composizione e direzione d’orchestra presso i Conservatori di Pescara e L’Aquila, oltre che presso |’Accademia Musicale Pescarese, dove ha seguitoi corsi di Mario Gusella, Michele Marvulli e Donato Renzetti. Ha conseguito il Master in Arranging and Orchestration presso Berklee Music di Boston.

Titolare di cattedra di Teoria della Musica al Conservatorio statale di musica di Pescara, dove ha diretto per 10 anni le Scuole di Pop/Rock e Jazz e dove ha iniziato per primo, sia a livello sperimentale che ordinamentale, il Corso di Composizione Pop/Rock. Tiene Masterclass, Workshop e Concerti presso prestigiosi Conservatori, College e Universita Europee e Americane: KunstUniversitat di Graz, PopAkademie di Mannheim, Royal College di Stoccolma, Conservatorium van Amsterdam, HUK Utrecht, Metropolia University Helsinki, Berklee College di Boston, Columbia College di Chicago, dove é stato invitato anche come “Guest Artist in Residence”. E responsabile dei Progetti speciali del CET, Scuola di Mogol, dove insegna Formee linguaggi della Canzone.

MEDIT ORCHESTRA

La MEDIT ORCHESTRA nasce da un progetto di Produzione e Ricerca incentrato sui nuovi linguaggi e tecnologie uniti agli strumenti della tradizione classica, che rielabora e propone un repertorio basato sulla Canzone come alta forma di cultura contemporanea.

Nonostante la recente formazione Medit Orchestra ha tenuto concerti in importanti Teatri e Festival italiani, collaborando con artisti quali Dee Dee Bridgewater, Morgan, Sergio Cammariere, Karima, Serena Brancale, Ada Montellanico, Fabrizio Bosso, Luca Aquino, Giovanni Guidi, Maria Pia De Vito, Manhattan Transfer.

Raccoglie l’eredita dell’Orchestra d’Archi Suono & Oltre, con la quale ha realizzato la prima esecuzione mondiale di “Variazioni per Basso elettrico e orchestra” di John Patitucci, eseguito in prima mondiale con l’autore. Nell’aprile 2022 partecipa alla trasmissione televisiva StraMorgan, andata in onda su RAI 2 dove ha avuto modo di collaborare con Morgan, Vinicio Capossela, Giovanni Caccamo, Chiara Galiazzo, Simone Avincola, Dolcenera e Tony Hadley.

Grande Orchestra Avion Travel e Medit Orchestra diretta da Angelo Valori

08 luglio 2024

Vai all'evento

Ascoli Piceno